sponsor

sponsor

martedì 17 dicembre 2013

"Klondike", nuova serie tv in arrivo (negli USA)

Cari amici della Frontiera,
il 2014 si prospetta un buon anno western, se è vero che il buongiorno si vede dal mattino. Da lunedì 20 gennaio, infatti, sulle tv americane farà il suo esordio una nuova serie televisiva, che farà storia almeno per essere il primo telefilm commissionato da e sviluppato per Discovery Channel. Sto parlando di Klondike, un film tv in più episodi che ha dietro di sè un enorme potenziale, se non altro per i grossi nomi che vi sono coinvolti.

Il progetto e l'annuncio di questa nuova serie tv vennero dati lo scorso anno dal canale Discovery Channel, che ne commissionò la realizzazione con l'obiettivo di creare una buona compagnia ad altri loro programmi come Gold Rush e Jungle Gold e creare una sorta di linea di continuità. I produttori decisero di percorrere questa nuova strada grazie alla curiosità e alla passione per la storia americana della corsa all'oro in Klondike, le cui vite dei protagonisti e le loro lotte con l'ambiente e con i loro stessi simili servirono da base per realizzare uno sceneggiato spettacolare e in un certo senso documentario di quell'epoca pericolosa e avventurosa.
Il serial si basa su un saggio storico di Charlotte Gray, Gold Diggers: Striking It Rich in the Klondike e vede nomi importanti nella sua produzione, a cominciare nientemeno che da Ridley Scott, che sarà il produttore esecutivo. Sullo schermo invece appariranno nomi come Richard Madden, famoso per aver partecipato a The Game of Thrones e che interpreterà il personaggio principale, ma soprattutto Sam Shepard (che non disdegna affatto il western, come dimostra la sua filmografia), Abbie Cornish (la vedremo nel remake di RoboCop) e Tim Roth.
Richard Madden
Per ora la traccia del plot parla di una coppia di amici che va a nord, in Alaska, alla ricerca di avventure, e lì si scontra con profittatori, avventurieri, banditi e truffatori e pure con un giovane Jack London. Pure Abbie Cornish avrà un ruolo primario in Klondike, interpretando Belinda Mulrooney, personaggio storicamente esistito in quel tempo e in quel luogo, considerata "la donna più ricca del Klondike".
La produzione ha le visto riprese a marzo e aprile 2013 in Canada, tra temperature polari e altre infernali. Dawson City è stata ricreata in un ranch nei pressi di Calgary.
In Italia, ovviamente, è tutto un'incognita. Perle televisive come Into the West e Hell on Wheels sono state snobbate come fossero il male, eppure ci sono vari elementi che personalmente mi rendono ottimista su un eventuale rilascio anche nella nostra inutile nazione: per cominciare, il cast, che conta su uno dei personaggi di una serie tv che ha fatto il botto, Sam Shepard e Tim Roth, che insomma non sono i primi che passano; poi c'è la novità della produzione, Discovery Channel non avendo mai avuto a che fare con fiction televisive; e infine il coinvolgimento di Ridley Scott, la cui produzione Gettysburg - docufilm sulla battaglia omonima della Guerra Civile Americana - è stata distribuita pure da noi l'anno scorso.
Chi vivrà vedrà...

Nessun commento:

Posta un commento