sponsor

sponsor

martedì 15 marzo 2016

"Piombo, polvere e sangue": il vero, rovente West!


Il cinema e la letteratura hanno da sempre raccontato le gesta di pistoleri veloci e letali, sceriffi implacabili, giudici dall'impiccagione facile, assalti alle diligenze, rapine alle banche, sparatorie selvagge. Ma quanto c’è di mitico e quanto di vero? In questo libro Mario Raciti esamina le dinamiche storiche, sociali e ambientali che resero il West americano un territorio violento e pericoloso. Ripercorre le gesta e le vite di alcuni dei protagonisti della storia della Frontiera – uomini di legge, cacciatori di taglie, banditi psicopatici, cowboy, prostitute, giocatori d'azzardo, pistoleri sanguinari o semplici pionieri. Sfata alcuni miti duri a morire, mette in mostra il lato brutale della vita quotidiana nel vecchio West e illustra i pericoli di una terra che fu allo stesso tempo meravigliosa e selvaggia.

LINK ALL'ACQUISTO SULLO STORE VILLAGGIO MAORI!
(spese di spedizione gratuite se si paga con Paypal o bonifico bancario)

Ebbene sì, cari amici della Frontiera! Come potete vedere dalla bellissima copertina (opera di Sara Pandini) che campeggia in cima al post, anche io sono riuscito a dare un piccolissimo contributo alla diffusione della storia del West con un libro, edito da Villaggio Maori (www.villaggiomaori.com) e che sarà la prima uscita della collana "Ombre Bianche" di cui abbiamo anche parlato sul blog.
Non si tratta di romanzo nè di racconti ma è un vero e proprio libro di storia, che si focalizza sul tema tanto dibattuto della violenza: il West americano, quello ottocentesco, fu davvero un'epoca e un luogo violento come ci hanno sempre fatto vedere cinema e letteratura? Non ho voluto rispondere a questo quesito come hanno fatto quasi tutti gli storici americani, ossia spaparanzando sulle pagine le storie dei più noti fatti di sangue che fecero la storia della Frontiera e vengono ancora oggi narrati in ogni libro sull'argomento. Invece ho preferito soffermarmi prima sulle dinamiche di fondo (quotidiane, sociali, storiche, ambientali) e da lì spiegare il perchè dei fatti di sangue, privilegiando tra l'altro quelli un po' meno noti.
Non lo dico per immodestia, lungi da me, ma è venuto fuori un libro particolare, assolutamente inedito in Italia. Mi sono divertito un mondo a ricercare e scrivere, cercando di rievocare quanto più autenticamente possibile la vita nel vecchio West. Ho anche inserito una dettagliata biografia di un grandissimo personaggio della Frontiera, purtroppo poco conosciuto rispetto ai soliti noti: Commodore Perry Owens. In nessun altro libro in italiano troverete una cosa del genere, è una "chicca" con cui ho anche voluto rendere omaggio, nel mio piccolo, a uno dei più letali pistoleri e all'episodio che lo ha consegnato agli annali della storia del West.
Ovviamente nel libro troverete molto di più, a cominciare dall'introduzione di Luca Barbieri, che ha prestato un pizzico della sua sterminata conoscenza della storia del West per impreziosire il mio libro.
Bene, dunque, per ora è tutto. Prossimamente mi rifarò vivo per farvi sapere la data indicativa di uscita. Per ora diciamo che il percorso è già iniziato e la diligenza si è messa in pista.
A presto!

12 commenti:

  1. Complimenti. Sembra davvero interessante. Sul sito lo danno già come disponibile.

    RispondiElimina
  2. Ciao Luigi, grazie per i complimenti e per il commento. Non so come funzioni il sito, a quanto ne so invece il libro è in stampa quindi probabilmente sarà prenotabile.

    RispondiElimina
  3. Grande Mario. Mi unisco ai complimenti. Ma quindi il libro è già disponibile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuel! Allora, mi sono informato con l'editore: il libro è ancora in stampa e quindi non disponibile ma se eseguite l'acquisto online dal sito dell'editore, appena le copie arrivano in redazione (verso fine marzo) verranno spedite.

      Elimina
  4. ciao, complimenti, l'ho saputo dal forum di Far West!
    Andrea

    RispondiElimina
  5. Complimenti e in bocca al lupo: ho appena spammato la notizia nei miei social ;-)

    RispondiElimina
  6. Anche qui i miei complimenti per il tuo lavoro, e gli auguri per la nuova collana Ombre bianche! A dirla spiccia, per una maggiore spinta al libro e una migliore divulgazione della collana, è meglio ordinarlo in libreria, on-line presso la casa editrice o on line su un sito di vendita libri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, non credo che una qualsiasi di queste scelte possa influenzare la divulgazione della collana. Se vuoi acquistare il libro ordinandolo in libreria o in uno degli store online (tipo ibs) dovrai aspettare prima che venga inserito in catalogo e poi che venga reperito dal fornitore (un paio di settimane), se invece lo compri dal sito dell'editore dovrai solo attendere che le copie giungano in redazione (fine marzo-primi di aprile) e poi ti verrà spedito in un paio di giorni.
      Grazie per i complimenti!
      Ciao!

      Elimina